inizio corso


KomputIl-Reta Esperanto-Kurso

PREFAZIONE

Che cos'รจ il KIREK

Questo gruppo di lezioni è nato dal corso per corrispondenza 'Korrespondenzkurs Esperanto' (Ulrich Becker, Berlin, 1990); la Gioventù Esperantista Italiana (IEJ) l'ha tradotto ed adattato nel 2001-2003, e la Federazione Esperantista Italiana (FEI) ha dato il suo appoggio all'iniziativa sia in termini di formazione sia in termini economici. Da molti anni viene offerto come corso a distanza in Internet, avvalendosi anche del supporto dell'Istituto Italiano di Esperanto (IIE). Speriamo che ti aiuti ad apprendere la lingua in modo divertente.

Completate le 10 lezioni di questo corso, sarai in grado di conversare in Esperanto, scrivere lettere e leggere riviste del movimento internazionale. Naturalmente resteranno ancora tante parole da studiare anche dopo il corso, ma visto che conoscerai già la grammatica essenziale e il sistema logico per creare nuove parole, progredire non ti sarà difficile: in un corso avanzato nel tuo paese o all'estero, come autodidatta a casa tua oppure praticando la lingua negli incontri internazionali o attraverso una fitta corrispondenza. Già durante il corso riceverai indicazioni pratiche che riguardano l'uso dell'Esperanto e informazioni sul movimento esperantista, italiano e internazionale.

Struttura del corso

Ogni lezione consta delle seguenti parti:

  1. Testo della lezione A
  2. Nuovi vocaboli nel testo A
  3. Regole grammaticali nel testo A
  4. Esercizi, le cui soluzioni andranno spedite al tutore; questi invierà le eventuali correzioni, con ulteriori indicazioni e le risposte alle tue domande. N.B.: si consiglia di attendere la correzione di tali esercizi prima di proseguire con la lezione
  5. Testo della lezione B (che, non introducendo nuove difficoltà grammaticali, serve per praticare le conoscenze acquisite)
  6. Nuovi vocaboli nel testo B
  7. Esercizi su tutta la lezione, le cui soluzioni andranno spedite al tutore; questi invierà le eventuali correzioni, con ulteriori indicazioni e le risposte alle tue domande.

Sono inoltre presenti delle schede riepilogative di alcuni punti fondamentali della grammatica, e due vocabolari (italiano-esperanto ed esperanto-italiano) contenenti tutti i vocaboli delle lezioni. Troverai inoltre molto materiale in rete, a cominciare dalle pagine dedicate al corso KIREK dalla IEJ.

Consigli utili

  • Leggi sempre tutti i testi a voce alta, con il giusto accento, dopo averli compresi con l'aiuto dell'elenco di parole.
  • Anche nell'Esperanto esistono vocaboli da "apprendere", sebbene tante parole per il loro uso internazionale possano sembrarti già note.
  • Non tentare di tradurre a forza, parola per parola, ogni frase o parte di frase. Ricorda che ogni lingua ha le sue particolarità. L'importante è cercare una traduzione logica, che rispetti tutti i significati della frase originale.
  • Il grande vantaggio dell'Esperanto in confronto alle altre lingue, oltre al vocabolario internazionale e all'estrema regolarità della sua grammatica, è prima di tutto il sistema di formazione delle parole. Cerca di usare tutti i prefissi e suffissi presentati in ogni lezione creando nuove parole, e non preoccuparti se non riesci subito a trovare per la nuova parola un corrispondente italiano: il senso ti sarà comunque chiaro.

Per saperne di più

Qui di seguito trovi elencati gli indirizzi delle associazioni esperantiste in Italia, e di quelle internazionali. Su richiesta siamo in grado di inviarti ulteriori indirizzi.

FEI - Federazione Esperantista Italiana
IEJ - Gioventù Esperantista Italiana
via Villoresi, 38
20143 MILANO
Tel./Fax: +39 02 58100857
Sito internet FEI: www.esperanto.it
Sito internet IEJ: iej.esperanto.it
e-mail: iej@esperanto.it

UEA - Associazione Esperantista Universale
TEJO - Organizzazione Mondiale della Gioventù Esperantista
Nieuwe Binnenweg 176
NL-3015 BJ Rotterdam
Tel.: +31 10 4361044 / +31 10 4361539
Fax: +31 10 4361751
Sito internet UEA: www.uea.org
Sito internet TEJO: www.tejo.org

Ringraziamenti

Corso originale: Ulrich Becker e Thomas Bormann
Traduzioni: Luisa Oberrauch Madella, Marta M. Romanò, Chiara Versino, Rossella Zanon
Adattamento: Laura Brazzabeni, Renato Corsetti
Impaginazione, disegno e riformattazione: Daniele Binaghi
Automatizzazione: Manuel Giorgini
Voci: Laura Brazzabeni, Bethuel Chiesa, Ranieri Clerici, Giorgio Denti, Michela Lipari, Fabrizio Pagliaroli
Verifiche: Daniele Binaghi, Alessandro Caruso, Giuseppe Castelli, Federica Cuman, Pier Luigi Da Costa, Flavia Dal Zilio, Giorgio Denti, Michela Lipari e tutto il gruppo di correttori KIREK Versione 1.1: Laura Brazzabeni, Renato Corsetti, Francesco Maurelli, Luisa Oberrauch Madella



inizio corso